Le Vie del dal Sale della Maremma, il cicloturismo diventa per tutti

0
625

Le Vie del dal Sale della Maremma, un nuovo grande evento di cicloturismo Uisp aperto a tutti, fa le prove.  Sabato 9  e domenica 10 settembre prova generale di un evento cicloturistico su un circuito di medio-lunga percorrenza, su fondo misto asfalto e ghiaia a basso transito di auto, individuato lungo le direttrici delle antiche strade del sale, quelle che permettevano la commercializzazione sulla via Cassia e via Francigena del sale proveniente dai depositi del bastione del sale di Grosseto o dalle Saline di Orbetello.

L’evento è di promozione del progetto “CI.TU.COM.” e della “rete cicloturistica di collegamento tra cooperative di comunità della regione Toscana” su percorsi a basso transito di veicoli e con tratti accessibili a soggetti svantaggiati.

Questa iniziativa viene organizzata in sinergia tra le cooperative di comunità “Il Borgo di Montelaterone, “Biofan” di Monticello Amiata, “Maremma Le Vie” di Grosseto e la “Cooperativa sociale Melograno, la “Cooperativa sociale Arcobaleno” e “Centro diurno Il Girasole” della provincia di Grosseto.

Si tratta di un percorso di circa 185 chilometri di lunghezza, con 2.100 metri di dislivello accumulato totale, della durata di due giorni, con partenza da Grosseto con tappe a Batignano, Cinigiano, Monticello Amiata, Montelaterone, Magliano in Toscana, Alberese, rivolta a un numero massimo di 15 partecipanti preparati muscolarmente muniti di biciclette tipo Gravel, mtb e mtb a pedalata assistita.

La particolarità dell’iniziativa è che, grazie alla collaborazione con la Cooperativa Melograno impegnata in Maremma nello sviluppo di un polo per la mobilità sostenibile ed inclusiva con il progetto “Ruote Libere Bike Lab”, all’evento parteciperanno anche mezzi inclusivi a pedalata assistita in grado di accompagnare su parte dell’itinerario, precisamente da Grosseto a Batignano e al ritorno da Alberese a Grosseto, soggetti svantaggiati o con particolari bisogni.

Sono vari gli obiettivi dell’iniziativa: promuovere le attività sociali tipiche delle cooperative di comunità e delle cooperative sociali;  il turismo “sostenibile e inclusivo”, utile ad incentivare la mobilità dolce e la destagionalizzazione dell’offerta turistica su percorsi a basso traffico veicolare e percorsi accessibili a soggetti svantaggiati; le attività sportive e motorie in bicicletta coordinate da istruttori, accompagnatori e guide ambientali escursioniste per una maggiore consapevolezza e sicurezza dei partecipanti, compreso portatori di handicap; le bellezze paesaggistiche, storiche e culturali del territorio attraversato dall’itinerario.

Il percorso di andata è di circa 70 chilometri, con 1190 metri di dislivello, sulle tracce della via del sale che in epoca medievale univa il Cassero di Grosseto alla via Cassia e via Francigena. Partenza sabato 9 settembre dalle ore 8,30: i partecipanti, soggetti svantaggiati che potranno testare tandem e cargo-bike a loro dedicati con accompagnatori specializzati e guide ambientali escursioniste, si ritrovano in via Giacomo Matteotti 81 a Grosseto. Alle ore 9 è prevista la partenza.  Dopo la sosta a Batignano, dove gli accompagnatori delle persone disabili completeranno i test a loro dedicati, le altre soste per gli altri partecipanti saranno a Cinigiano, Monticello Amiata per giungere a Montelaterone nel pomeriggio per accoglienza e pernottamento. Il percorso di ritorno di circa 115 chilometri si snoda lungo la direttrice della via del sale tracciata dai frati dell’Abbazia di San Salvatore per giungere alle saline di Orbetello. Domenica 10 settembre al mattino i partecipanti si riuniscono in piazza d’armi a Montelaterone dalle ore 8 con partenza alle 8.30, con tappe a Pomonte, Magliano in Toscana e Alberese dove, percorrendo la ciclabile è previsto che si aggreghino soggetti svantaggiati e accompagnatori specializzati per il ritorno a Grosseto in via Matteotti 81, previsto nel tardo pomeriggio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here