Tre giorni di emozioni sull’Ombrone con l’ottava edizione di Vivifiume

0
489

Vivifiume Ombrone festeggia l’ottava edizione. L’evento nazionale Uisp anche quest’anno vuole promuovere il fiume più importante della Maremma attraverso lo sport e la scoperta del territorio. Le discipline d’acquaviva, kayak, sup e rafting, restano le regine della manifestazione ma come da tradizione ci sarà spazio anche per trekking e mountain bike. L’evento si svolge in provincia di Grosseto con il coinvolgimento diretto dei comuni di Grosseto, Civitella Paganico, Cinigiano e Campagnatico.
In acqua e a terra, per passione e per sport, grandi e piccini: la tre giorni Vivifiume Ombrone comincia venerdì 31 marzo con una mattinata dedicata alle scuole dove i tecnici Uisp-Terramare in collaborazione con gli educatori di Legambiente, realizzeranno un laboratorio di approfondimento sul fiume e a seguire una pulizia dello stesso lungo le sponde.

Sabato e domenica saranno invece la vere e proprie giornate sportive con base a Paganico l’1 aprile alle 10 e a ad Arcille il 2 aprile alle 9. In queste località sarà possibile iscriversi al trekking, alla mtb e alla discesa del fiume Ombrone. Per quanto riguarda le camminate sono obbligatorie scarpe da trekking, mentre per le l’mtb e le discipline d’acquaviva è obbligatoria la propria attrezzatura comprensiva di casco, giubbino e ovviamente un minimo di esperienza. Quota di partecipazione dieci euro per tutte e due le giornate. Cena del sabato e pranzo della domenica in convenzione con le Pro loco di Paganico e Arcille a 10 euro.

“L’evento sportivo nato nel 2015 è targato Uisp e rappresenta una vetrina di promozione degli sport outdoor e del contratto di fiume come strumento strategico per la valorizzazione dei territori e della comunità di fiume – afferma Maurizio Zaccherotti, responsabile nazionale uisp Acquiaviva e vicepresidente Uisp Grosseto – la partecipazione è aperta a tutti gli sportivi e appassionati provvisti di propria attrezzatura. Grande attesa per il Palio rafting dei comuni rivieraschi, in calendario per sabato 1 aprile quando a Paganico dalle 16 in poi gli equipaggi di Grosseto, Campagnatico, Cinigiano e Civitella Paganico si sfideranno in uno sprint di 400 metri. Chi vincerà accederà alla finalissima che si terrà a Roma sul Tevere in ottobre tra tutte le squadre vincitrici dei pali in Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Lazio e Calabria”.

L’organizzazione conta sul contributo dei Comuni di Civitella-Paganico, Cinigiano, Campagnatico e Grosseto con il Patrocinio della Regione Toscana, l’Ambito Turistico Toscana sud, Banca Tema e le tante associazioni sportive come Terramare, Paganico Trekking, Maremma Me, MareVettaMare e tante altre realtà del territorio come la Tenuta di Paganico e la Tenuta Monteverdi che concedono la possibilità di organizzare alcune attività all’interno delle proprietà.
Il dettaglio dei percorsi trekking e mountain bike nonché dei tratti di navigazione sono pubblicati sul sito http://www.uispgrosseto.it/?s=vivifiume.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here