Vivimontagna, la prima edizione è un successo

0
967

Un grande successo per la prima edizione di Vivimontagna. La manifestazione Uisp, targata Terramare e Maremma Me, ha visto alla partenza, nel paese di Montegiovi, 35 partecipanti per il torrentismo, 20 per il trekking e 6 per la mtb. Numeri importanti, considerando che si trattava della prima edizione e anche per le particolarità dei percorsi, nella valle del torrente Ente, che necessitavano per tutte le discipline di un minimo di preparazione.

In particolare ha dato spettacolo la parte acquatica, con piccoli passaggi emozionanti in roccia all’interno del canyon nella confluenza tra Ente e Vivo. “Una nota di merito per i bambini, davvero bravissimi – afferma Maurizio Zaccherotti, coordinatore regionale acquaviva Uisp – hanno seguito le indicazioni della guida, sono stati atleti veri. Ma bravissimi tutti i partecipanti, secondo le proprie possibilità, magari saltando i passaggi più complicati. L’iniziativa è andata benissimo e sarà sicuramente ripetuta, un grazie all’agritutismo La Poderina Toscana che ci ha ospitato”. “Il Monte Amiata – conclude – si conferma ambiente ideale, un luogo da promuovere sempre di più anche grazie a manifestazioni come questa”.

Venti camminatori hanno invece percorso un sentiero panoramico ad anello, di sette chilometri, con scorci davvero suggestivi sulla vallata del Monte Amiata. “Una prima edizione davvero soddisfacente – afferma la guida ambientale Uisp, Nunzio D’Apolito – sport e ambiente si devono sposare in ogni iniziativa e lo splendido quadro del il paese medioevale di Montegiovi è stato lo scenario perfetto per ospitare questa manifestazione”.
Sei, invece, sono stati i biker che hanno affrontato i 18 chilometri di saliscendi, con 700 metri di salita. “La risposta è stata positiva – afferma Giovanni Pettinari, responsabile cicloturismo Uisp Grosseto – siamo stati un bel gruppo. L’idea è sempre quella della multiattività della Uisp, una strada da seguire, questa volta promuovendo la montagna. Questo è il futuro, che riteniamo possa avere una grande possibilità di sviluppo”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PARTENZA

CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL TORRENTISMO

CLICCA QUI PER LE VIDEO INTERVISTE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here