Il Giocagin è una festa per 300 giovani atleti: raccolti 1.400 euro

0
1107

Una grande festa di sport e di solidarietà, quella andata in scena al palasport di via Austria con il Giocagin. Il tradizionale evento di ginnastica e danza ha fatto centro, con quasi 300 giovani e giovanissimi atleti protagonisti nell’impianto grossetano.  Palestra Europa, Polisportiva Barbanella Uno, Società Ginnastica Grifone, Dance System, Artistica Grosseto e Progetto Danza hanno animato il pomeriggio con esibizioni di ginnastica artistica, ritmica e di danza, con la novità del latino americano. Emozioni con gli atleti speciali di Argentario Senza Ostacoli e Polvere di Magnesio, immancabile l’esibizione di Vittorio Valvo agli anelli. L’impegno di tutti ha permesso di raccogliere 1.398 euro da destinare al progetto della Uisp nazionale, che quest’anno è in favore dei bambini siriani che si trovano in Libano, in fuga dalla guerra, a sostegno della presenza dell’associazione  Terre des Hommes Italia ad Arsal, città libanese a pochi chilometri dal confine siriano, che ospita 60.000 rifugiati.

A organizzare e presentare lo spettacolo è stato Fabio Nocchi, coordinatore provinciale ginnastica Uisp. “Il Giocagin è ormai diventato un appuntamento fisso per lo sport grossetano – afferma – è bello vedere la risposta delle nostre società e dei nostri atleti. Per molti di loro, soprattutto i più piccoli, è una delle prime uscite pubbliche, alla quale si preparano con grande impegno e dedizione. Ed è anche bello pensare che i bambini aiutino in qualche modo altri bambini”.

Per il presidente provinciale Uisp, Sergio Perugini, quello del Giocagin è un appuntamento particolarmente importante. “Al questa manifestazione sono legato perché è da qui che ho iniziato la mia avventura da dirigente Uisp – afferma – e perché è uno degli eventi storici dell’associazione. Oltre a Fabio Nocchi per la perfetta organizzazione, ringrazio tutti i tecnici che hanno preparato e accompagnato gli atleti, Francesco Paoloni, Jolanda Vitale Cinzia Montini per il servizio all’ingresso, Lorenzo Parisotto per le musiche, Piero Parricchi per le foto, i volontari della Croce Rossa, Paolo Bronchini  e Silvana Tozzi”.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLO SPETTACOLO

CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE INTERVISTE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here