La rivincita del Gavorrano: è campione nel calcio Uisp

0
283

TALAMONE: Fabbrini, Santi, M. Frulletti, Neri, L. Buratta, J. Frulletti, Cagnaccio, Giorgioni, Berardi, Carpano, Pratesi. A disposizione: Valentini, Musarra, Vozzi, Pagano, Lashin, Marinari, Ramirez, Della Verde, Ciurrea. All. S. Buratta.

GAVORRANO: Mancini, Vulcano, Godano, Bifolco, Rotelli, Guareri, Temperini, Buti, Di Dato, Tostelli, Castiglione. A disposizione: Hoxha, Nannipieri, Periccioli, Ticciati, Bartolini, Achour, Mansour. All. Scozio (Premoli squalificato).

ARBITRO: De Massi (assistenti Tiberi e Betti).

RETI: 8′ Rotelli, 50′ st (rig.), Mansour.

NOTE: espulso Vulcano.

Stavolta a trionfare il Gavorrano. I rossoblù ribaltano la storia e nella finale replay dello scorso anno battono il Talamone per 2-0, al termine di una partita bella, intensa e corretta, conquistano il titolo nel calcio Uisp.

Parte meglio il Gavorrano che dopo una manciata di minuti trova subito il vantaggio con un bel diagonale di Rotelli dal limite dell’area. La partita è equilibrata, il Talamone attacca ma il Gavorrano si difende con ordine e prova a pungere quando riparte.

Match intenso anche nella ripresa, con il Gavorrano che va vicinissimo al raddoppio con una punizione che incoccia la traversa e poi resta in dieci per il doppio giallo  a Vulcano. Il Talamone si riversa in avanti, costruisce occasioni ma non sfonda, e in un lunghissimo recupero l’eterno Ticciati (47 anni) scappa via e viene steso in area. E’ rigore, che Mansour trasforma accendendo la festa rossoblù.

“Due anni fa siamo ripartiti praticamente da zero, ricostruendo la squadra – ricorda mister Roberto Premoli, che ha sofferto a bordo campo perché squalificato – nella finale dello scorso anno siamo andati vicinissimi, ma l’obiettivo era vincere e stavolta ci siamo riuscito. Merito a tutti i ragazzi che lo hanno meritato”. Un’analisi confermata anche da uno sportivissimo Silvio Buratta, skipper del Talamone: “Onore ai nostri avversari che hanno fatto meglio meritando il successo. Per noi resta la soddisfazione di un’altra stagione importante, l’anno prossimo ci riproveremo”.

Al termine del match premiazioni con il presidente Uisp, Sergio Perugini, il vicepresidente vicario, Massimo Ghizzani, e il segretario generale, Marco Nesti.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLE INTERVISTE

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here