In 150 per la festa di Bicincittà a Grosseto

0
143

L’edizione 2024 di Bicincittà Uisp a Grosseto è stata un successo. Associata alla manifestazione Bimbimbici della Fiab ha visto pedalare lungo le strade della città 150 persone unite dallo stesso fine: divertirsi promuovendo la mobilità sostenibile e uno stile di vita sano, oltre ad aiutare il volontariato. Uisp e Fiab si sono infatti unite per il terzo anno nel sostenere il Giro d’Italia delle cure palliative pediatriche e per dare maggiore forza ad una raccolta fondi a favore di Abio Grosseto, partner dell’evento assieme a Fondazione Maruzza, Fondazione Villa Elena Maria, associazione La Farfalla e Comune di Grosseto. L’arrivo e la partenza sono stati nella sede Uisp di viale Europa, con tappe nel centro storico e alla Conad di via Scansanese, dove il supermercato ha offerto  un rinfresco.

“Per la Uisp è una manifestazione molto importante, abbiamo ormai superato i 25 anni – ricorda Olinto Fedi, lo storico organizzatore dell’evento  – ci impegnamo da tanto tempo e ci piace continuare a farlo, anche per permettere ai partecipanti di pedalare in luoghi meno conosciuti della nostra città”.

“La missione comune che abbiamo – aggiunge Angelo Fedi, presidente di Fiab Grosseto – è di ribadire l’importanza di una mobilità diversa e fattibile, molto più a misura d’uomo. Le città sono assediate dalle auto e questo significa vita non più sostenibile, soprattutto per i bambini. La bici è un’alternativa che rende la vita più felice, per tutti. Eventi come questo siano anche momenti di riflessione”.

“La nostra missione – ricorda Alessandro Monaci, in rappresentanza di Fondazione Maruzza e Giro d’Italia delle cure palliative pediatriche – è quella di far conoscere le cure palliative pediatriche e i bisogni di bambini che hanno malattie incurabili, e la nostra rete che li aiuta. Le risposte migliori si hanno quando si collabora tutti insieme: per il terzo anno abbiamo ricevuto attenzione di Uisp e Fiab e questo ci fa grande piacere”.

“Per noi è sempre un onore essere invitati a collaborare e a essere protagonisti di questo evento – conclude Stefania Guarrera, presidente di Abio – vista la nostra missione essere vicini al Giro d’Italia delle cure palliative pediatriche. Ringraziamo tutti perché il ricavato di questa manifestazione aiuterà la nostra associazione”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

 

Le foto sono di Piero Parricchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here