Riforma ordinamento sportivo, Scali e Francini: “A supporto delle nostre società”

0
334

GROSSETO Si è tenuto giovedì 19 ottobre presso la sala “Osvaldo Faenzi” nella sede Uisp di Grosseto di Via Europa l’incontro riguardo ai cambiamenti nel sistema sportivo per supportare le associazioni e le società affiliate in questo ormai necessario e inevitabile momento di transizione. Due dei massimi esponenti a livello nazionale e regionale Uisp, ovvero Alessandro Scali (responsabile UISP nazionale tutela sanitaria e medicina sportiva e segretario regionale UISP Toscana) ed Enrica Francini (responsabile UISP nazionale dei dipartimenti sostenibilità, risorse, bilancio e servizi e responsabile amministrativa di Uisp Toscana) hanno risposto alle osservazioni e alle domande dei tanti rappresentanti accorsi per l’occasione.

“Dal 1° luglio l’ordinamento che regola il lavoro sportivo è cambiato – esordisce Scali – il nostro obiettivo è di cercare di fare chiarezza e tranquillizzare tutti i nostri associati. Per questo abbiamo organizzato una serie di incontri in tutta la Toscana per affrontare questa nuova fase: ci sono sì cambiamenti che andranno digeriti, ma non c’è da spaventarsi. Il lavoro sportivo è stato più specificatamente normato e con le altre novità di carattere fiscale che stanno andando a regime in questo periodo, molto probabilmente le associazioni si dovranno orientare verso l’apertura delle partite IVA. Sono comunque tutte questioni in divenire che a livello nazionale e regionale stiamo attenzionando e la serie di incontri si aggiunge a tutti gli strumenti che la Uisp mette in campo per supportare i propri affiliati: Area 2.0, Sport Point (in collaborazione con Sport & Salute) e consulenze su Zoom di professionisti”.

Gli fa eco Enrica Francini “Questi sei incontri che abbiamo organizzato a carattere regionale sono un ulteriore strumento in aiuto alle nostre società per i cambiamenti importanti che sono tenute ad affrontare. Un segnale di vicinanza, di presenza sul territorio ma non ci fermeremo sicuramente qui, perché la stagione sportiva è appena iniziata e dobbiamo controllare gli effetti che questa riforma porterà ai nostri affiliati. Anche perché a carattere nazionale la Uisp, come ente di promozione sportiva, fa parte dell’Osservatorio governativo sulla riforma dell’ordinamento sportivo e soltanto tramite questi incontri e con i colloqui può farsi portavoce delle istanze e delle problematiche sollevate dalle differenti realtà. Tutti dobbiamo dare il nostro contributo per far si che questa riforma sia la migliore possibile per rimodulare l’ordinamento sportivo”.

Chiusura affidata al presidente del comitato Uisp di Grosseto Sergio Perugini “Questa riforma porta inevitabilmente degli stravolgimenti per le nostre società, ed era importante organizzare una riunione con relatori di così alto livello e formati per fare chiarezza e tranquillizzare i nostri associati. Quella di oggi (giovedì 19 ottobre, n.d.r.) è solo una prima parte di spiegazione delle modifiche che ci saranno, abbiamo tempo fino a dicembre per assestarci, cercando di dare supporto in questa fase inevitabile di cambiamento.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLE INTERVISTE

CLICCA QUI PER LA PHOTOGALLERY

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here