Gavorrano vince la Coppa 2, Alberese ko a testa alta

0
524

GAVORRANO: Stabile, Fostelli, De Frenza, Rotelli, Nannipieri, Hoxma, Boccabella, Godano, Buti, Vichi, Lala. A disposizione: Missi, Ahmada, Favilli, Santini, Achour, Ticciati, Asile, Castiglione. All. Premoli.

ALBERESE: Amerighi, Zorzi, Seppi, Ceccarelli, Pecciarini, Pegoraro, Samake, Sartucci, Silli, Sissoko, Viti. A disposizione: Gonnelli, Bartolini, Berisa, Mazzocco, Nicosia, Pegoraro, Riemma, Sclavi. All. Verdiani.

ARBITRO: Betti (assistenti Capodimonte e Mancini).

RETI: autorete Ceccarelli, Rotelli.

 

Il Gavorrano batte 2-0 l’Alberese e conquista la Coppa di calcio Uisp categoria 2. I minerari archiviano la pratica nel primo tempo: un’autorete di Ceccarelli e il gol di Rotelli valgono il doppio vantaggio. Nella ripresa l’Alberese prova ad attaccare ma non trova il gol. Merito comunque anche alla formazione di Della Fazia, che a fronte di un campionato non positivo in Coppa è stata protagonista: un buon punto di partenza per la prossima stagione. Bene il Gavorrano che, dopo il successo in Coppa, proverà ora a giocarsi il campionato.

“Abbiamo meritato questo successo – esulta il capitano del Gavorrano, Lorenzo Godano – abbiamo sempre avuto il pallino del gioco, pur affrontando una squadra compatta che ci ha dato fastidio. E’ il primo trofeo che mettiamo in bacheca quest’anno, era un nostro obiettivo, ora non vogliamo fermarci. Proveremo a dare il massimo anche in campionato”.  “Abbiamo dato il massimo contro una squadra che ha giocato bene – aggiugne il capitano Cristian Boccabella. E’ stata decisiva la nostra compattezza. Chi temiamo di più in campionato? Nessuno. Noi giochiamo sempre a testa alta”.

“Ci è mancata un po’ di personalità con il pallone tra i piedi –  riflette Niccolò Amerighi, portiere dell’Alberese – peccato perché ci siamo difesi bene nella fase di non possesso, ma  abbiamo preso due gol su  errori nostri. Dopo le difficoltà del campionato si può dire che abbiamo riscoperto il lato romantico del calcio, giocando alla pari contro una squadra che ha chiuso con 30 punti in più di noi. E uscendo a testa alta”.

“Per noi è stata una grande soddisfazione esserci – aggiunge il tecnico Guido Verdiani – e non abbiamo sfigurato. Nel secondo tempo ci abbiamo provato con cambi tattici, cercando di fare il massimo come sempre e portando avanti i valori della sportività che devono animare tutti nella Uisp”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PARTITA

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLE INTERVISTE

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here