Cardelli allunga, Nunziatini chiude la saracinesca: l’Aperiteam si aggiudica il “II Città di Grosseto”

0
308

FINALE CALCIO A 7 CITTA’ DI GROSSETO

APERITEAM – CRYSTAL PALACE 5 – 1

APERITEAM: Nunziatini, Fregoli, Baneschi, Cardelli, Biancalani, Baldin, Maiorano, Galloni, Leye, Torti.

CRYSTAL PALACE: Bigoni, Melfi, Vichi, Novello, Ceri, Briaschi, Consonni, Gabotti. All. Menichetti, dir. Hudorovich.

ARBITRO: Fabio Capodimonte.

NOTE: Nunziatini respinge due calci di rigore, a Ceri e a Briaschi; ammonito Consonni.

RETI: 1’ Maiorano, 8’ (rig.) e 15’ (rig.) Cardelli, 7’ st Gabotti, 13’ st Fregoli, 24’ st Biancalani.

GROSSETO E’ l’Aperiteam a trionfare nella seconda edizione del torneo di calcio a 7 Città di Grosseto: la squadra di capitan Fregoli si impone con un netto 5 a 1 sul Crystal Palace, capitalizzando al meglio il break costruito a inizo gara, anche se, a onor del vero, il divario nel punteggio è stato troppo pesante per gli inglesi, che hanno trovato sulla propria strada un super Damiano Nunziatini.

Pronti-via però e l’Aperiteam è in vantaggio dopo una manciata di secondi con Maiorano, abile a ribadire in tap-in una respinta di Bigoni sulla conclusione di Fregoli. Il vantaggio galvanizza i biancorossoblu, mentre il Crystal ci mette un po’ a riorganizzarsi, anche se gli inglesi hanno una doppia occasione con Gabotti, stoppato a tu per tu da Nunziatini. Nel frattempo l’Aperiteam si porta sul triplo vantaggio con due rigori realizzati dal freddissimo Cardelli: qualche dubbio sul primo con un tocco di mano di Consonni giudicato all’interno dell’area, netto il secondo per il contatto tra Briaschi e lo stesso Cardelli. Un passivo pesante da rimontare, ma il Crystal inizia a scuotersi con la sventola da fuori area di Ceri, che si infrange sul palo, poi Nunziatini inizia il suo personale show disinnescando i tentativi di Melfi e ancora di Ceri su punizione. Sul piazzato del capitano inglese si chiude la prima frazione.

Nel secondo tempo i tentativi del Crystal si fanno più convinti, con Gabotti che accorcia le distanze con un pezzo di bravura: l’attaccante si gira in un fazzoletto e disegna una parabola su cui questa volta Nunziatini non può arrivare: ma sarà l’unica rete subita dall’estremo difensore che, dopo il gol di testa di Fregoli su respinta di Bigoni sul tentativo di Galloni, si erge a assoluto protagonista respingendo due rigori: il primo a Ceri, concesso per un fallo di mano di Fregoli, il secondo a Briaschi, con lo stesso numero 10 che se lo era conquistato con una pregevole serpentina. Ma le parate di Nunziatini non si fermano qui, fermando anche in due circostanze l’intraprendente Melfi, una delle quali un vero e proprio miracolo. I minuti finali scorrono via verso il trionfo dell’Aperiteam, che arrotonda ulteriormente il parziale in chiusura con la conclusione un po’ fortunosa di Biancalani che si insacca all’angolino dopo un paio di deviazioni e iscrive il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione dopo l’Fc Labriola 1931.

CLICCA QUI PER IL FILM DELLA GARA

CLICCA QUI PER LE INTERVISTE

CLICCA QUI PER LA PHOTOGALLERY

Capocannonieri della manifestazione, a pari merito, Gabotti del Crystal Palace e Stauciuc dell’Aissela Dpi, mentre la miglior difesa, guidata dal portiere Alessio Ginanneschi, è stata quella della Dinamo Loska

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here