Trofeo Ombrone, Zambilli e Ferruzzi vanno a bersaglio

0
157

Il molisano Pietro Zambilli del G.s.Euronix e il viterbese Stefano Ferruzzi del Sanetti Sport,si aggiudicano il trofeo “Ombrone” andato in scena al Bozzone di Vetulonia mercoledì scorso.La manifestazione di ciclismo amatoriale, è stata organizzata dal Marathon Bike e Avis Provinciale, con il patrocinio della Provincia di Grosseto, sotto l’egida della Uisp, supportata dalla Banca Tema, e dalla ditta Carrefour di via Enaudi di Grosseto.Due partenze decise dagli organizzatori, per garantire la sicurezza dei corridori, visto il forte vento che successivamentemetteva a dura prova gli oltre 80 corridori giunti al Bozzone da tutto il centro Italia. Infatti la piccola frazione di Vetulonia, è diventata ormai da anni un punto di riferimento per iciclisti amatoriali che si vogliono confrontare tra di loro durante la settimana. Così e successo mercoledì scorso con due vincitori, Zampilli e Ferruzzi venuti da lontano proprio per sfidare i migliori ciclisti in circolazione. Nella prima partenza dopo i soliti attacchi per trovare l’azione buona, al termine del primo giro la trovavano Diego Giuntoli (vincitore del trofeo Nomadelfia di quest’anno) e il laziale Roberto Cesaro.  Tutto bene per i due fino a sette chilometri dall’arrivo, quando entrava in scena uno dei grandi favoriti della vigilia, ovvero il livornese Domenico Passuello che faceva dei “numeri” da grande corridore, recuperando assieme a Pietro Capuccilli (vincitore mercoledì scorso del “Castellaccia”) e a Pietro Zampilli circa 40 secondi ai due ormai convinti di avercela fatta. Poi invece la bellissima volata a cinque, vedeva Pietro Zampilli imporsi abbastanza agevolmente su Domenico Passuello e Roberto Cesaro. Nella seconda partenza a rompere gli induci ci pensava il grossetano Luciano Borzi  che nel pressi della località Grilli di Gavorrano, promoveva l’azione vincente. Con lui il romano Roberto Maggioli. Sui due rientrava, non con poca difficoltà, il vincitore Ferruzzi. Poi grazie a Massimiliano Lelli, il gruppetto della fuga veniva ripreso. A 300 metri dal traguardo, provavano ad anticipare la volata, prima l’atleta di Piombino Franco Bensi, poi era la volta  del grossetano Alessandro Bassi, entrambi rintuzzati dal gruppetto. Poi la volata magistrale di Stefano Ferruzzi, (già vincitore in maremma nella prima edizione della Sticciano-Sticciano nel 2017) che si aggiudicava la corsa davanti a Roberto Maggioli e Maurizio Innocenti. Questa la classifica dalla quarta alla decima posizione: Pietro Capuccilli, Diego Giuntoli, Massimo Rossi, Edoardo Placidi, Andrea Roncucci, Andrea Beconcini e Mario Calagretti. Questa invece la classifica della seconda partenza, dalla quarta alla decima posizione: Massimiliano Lelli, Gianni Bonamici, Renato D’Ambrosio, Donato Bottone, Giorgio Cosimi, Franco Bensi, Fulvio Valentini e Alberto Lamberti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here