Uisp a Festambiente e lo sport diventa uno strumento per ripartire

0
305

Quattro giorni di sport, di attività all’aria aperta, di socializzazione. La Uisp di Grosseto ha rinnovato l’ormai storica collaborazione con Legambiente, partecipando ai quattro giorni di Festambiente. Il comitato è stato presente con un proprio stand informativo e con tre distinte discipline: la piscina dello stand up paddle, del kayak e della canoa con l’associazione Terramare, le mountain bike con gli istruttori coordinati dal responsabile del cicloturismo Giovanni Pettinari, e gli slalom sui pattini a cura dello Sci Club Lo Scoiattolo, le attività subacquee con Tartasub oltre al calcetto, al trekking e all’immancabile beach tennis, fiore all’occhiello del comitato. E’ stato un modo di far divertire i partecipanti, soprattutto bambini, ma anche di lanciare un messaggio importante assieme a Legambiente: ripartire attraverso lo sport è una missione. Il clou è stato il dibattito sulle aree protette al quale la Uisp ha partecipato con il presidente provinciale Sergio Perugini e  Patrizia Alfano, responsabile nazionale Uisp formazione e progetti.

“Siamo felici di questa collaborazione con Uisp molto fattiva – spiega Angelo Gentili, segreteria nazionale di Legambiente – in un’edizione speciale di Festambiente abbiamo realizzato tanti piccoli ma significativi interventi di sport collegato all’ambiente. Attività all’aria aperta come eco piscina, i percorsi in mountain bike nell’area dell’Enaoli, altre discipline nel nostro ecocampo: coniugare sport e ambiente non è soltanto una parola formale, ma diventa concreta nella collaborazione tra due soggetti importanti che si mettono insieme per dare allo sport un significato ambientale in questa edizione così particolare”. “Dovevamo dare un segnale forte di vicinanza al territorio, pur nell’assoluto rispetto delle regole – rileva Gentili – Quando ho chiesto agli amici della Uisp di fare un pezzo di strada insieme hanno risposto immediatamente in maniera positiva con tanta voglia di aiutare e di mettersi in gioco”.

“La parola che diremo d’ora in poi è sportambiente – sottolinea Maurizio Zaccherotti, vicepresidente Uisp Grosseto – E’ lo slogan di quest’anno nel segno di una collaborazione che va avanti da cinque anni e che stavolta ha trovato il modo di concretizzarsi in maniera ancora più forte con gli sport d’acquaviva, la mountain bike, il calcetto, il pattinaggio. Siamo stati presenti con buona parte delle discipline outdoor, fino all’importante dibattito sulle aree protette. Il tutto per concretizzare sempre di più questa collaborazione con Festambiente che potrà diventare un format anche per le prossime edizioni”.

“Un periodo così difficile ci ha fatto riflettere molto e abbiamo deciso con ancora maggiore impulso di puntare sul cicloturismo – afferma il responsabile Giovanni Pettinari – mettendo in pratica ciò che abbiamo potuto studiare in questi mesi di pausa forzata. Da settembre ripartiremo con nuovi eventi e nuove formule, rispettando le regole, ma con la voglia di rilanciare ancora di più il nostro messaggio di mobilità sostenibile, mai così attuale”.

“Quella di Festambiente è un’occasione di rilancio per tutti – conclude Maurizio Marzocchi, presidente dello Sci Club Lo Scoiattolo – bisogna andare avanti con criterio e seguendo scrupolosamente le regole. Non ci possiamo permettere di fermarci un’altra volta e i bambini, che torneranno a scuola, faranno anche sport”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE INTERVISTE

CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE ATTIVITA’

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here