Il Bastione Maiano fa centro: 110 al via, vincono Minelli e Grandi

0
208

Minelli  Alessio e Andrea Grandi sono i vincitori della prima prova del campionato d’inverno su strada Uisp, disputata domenica mattina al Bozzone di Vetulonia. Inizia  quindi con il “botto” la stagione organizzativa del Marathon Bike con il 7° trofeo “Bastione Maiano”,  che ha visto alla partenza  ben 110 corridori. La manifestazione è stata realizzata con il patrocinio del Comune di Castiglione della Pescaia, Provincia di Grosseto, supportata alla Banca Tema, e Rosi Autotrasporti. Parte del ricavato dell’evento verrà devoluto all’ospedale Mayer di Firenze in ricordo di Maria Sole Marras.

Al via   come si diceva  110 corridori,  che costringevano gli organizzatori, per motivi di sicurezza, a predisporre due partenze a distanza di 3 minuti l’una dall’altra.  Grande spettacolo nella prima partenza con diversi capovolgimenti di fronte con i favoriti  Diego Giuntoli e  il “Killer” Gianmarco  Agostini, vincitore dell’edizione di anno scorso, controllarsi e darsi battaglia per  tutto il primo giro dei due in programma. Poi è entrata in scena la squadra grossetana del Marathon Bike, che mandava all’attacco Adriano Nocciolini e Alessandro Costantini che con Federico Rispoli  dell’Mbm Le Querce e il laziale Marco Caliciotti del g.s. Santa Maria delle Mole, riuscivano ad  racimolare circa 40’ secondi di vantaggio sul gruppo. Sulla  spinta degli uomini della  Stefan, con a capo Luca Staccioli, i quattro venivano ripresi a una decina di chilometri dal traguardo. Qui il capolavoro tattico, ma anche favorito da uno stato di forma davvero super, del corridore di Piombino Alessio Minelli, che riusciva ad andava  in fuga da solo  (“Freddy”, come viene chiamato nell’ambiente, impiegava 10 minuti e 30 secondi per percorrere gli ultimi 8 chilometri di gara,  alla strabiliante media oraria di 46,7!) che, fruttando come detto il “lavoro”  dei compagni Costantini e Nocciolini,  arrivava tutto solo al traguardo (nella foto di Roberto Malarby). Raramente si era vista da queste parti un’azione del genere. Al secondo posto, ad una trentina di secondi dal vincitore, si piazzava  Alfredo Rutili del Free Bikers follonichese, al terzo Fabrizio Salutari del team Ballero. Nella seconda partenza, bellissima la prestazione  di “Penna bianca” Fabrizio Ravanelli. L’ex campione di calcio  si calava da protagonista sino a una decina di metri dal traguardo,  dove  veniva  “saltato” dal vincitore Andrea Grandi del team Falaschi, compagno di fuga per gran parte della gara. A una cinquantina di secondi la volata per il terzo posto, che vedeva il grossetano Maurizio Innocenti della Ciclowatt, aggiudicarsela agevolmente. Questi gli arrivati della prima fascia dalla quarta alla ventesima posizione posizione: Fabrizio Salutari, Cristian Petruzzi, Giacomo Bischeri, Davide Luisi, Caliciotti Marco, Andrea Cassano, Enrico Cortecci, Stefano Degl’Innocenti, Mateo Del Mancino, Diego Giuntoli, Simone Cucini, Gianmarco Agostini, Marcello Ferliccia, Gianluca Scafuro, Marco Pastacaldi, Giancarlo Ceccolungo, Francesco Scalora, e Luca Staccioli. Questi gli arrivati dalla quarta alla ventesima posizione della seconda fascia:Luciano Pasquini, Franco Bensi, Massimo Domenichini, Egidio Solari, Vito Porciatti, Marco Bindi, Alessandro Jommarini, Davide Poli, Francesco Garuzzo Maurizio Rosi, Alberto Lamberti, Giacomo Marzi,  Massimiliano Lelli, allessandro Giani, Giuseppe Claudio Nacci, Romualdo Ingrosso Riccardo Venturini, Massimo Marini, Luca Gentili e Massimo Lari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here