Festa ed emozioni per il 13° memorial Marco Ghini: vincono il Grifo Rama e la solidarietà

0
557

Il Grifo Rama ha vinto la 13esima edizione del memorial Marco Ghini. Il torneo di calcio a 5 Uisp continua a ricordare, unendo appassionati di tutta la città, il giovane sportivo scomparso in un incidente stradale: quella sui campi di viale Europa è un’occasione per tenere viva la memoria di un amico, di passare una giornata in amicizia e di raccogliere fondi da destinare a nobili cause.

Quest’anno sono scese in campo sei squadre: oltre al Grifo Rama, la squadra del fratello Emiliano, il FantaChelli, il Bar Barracuda, i Maremmani, il Real Marhini (il team che porta il nome di Marco) e la Vecchia Guardia. Quindici le partite giocate fino alla finale, che ha visto il Grifo Rama imporsi per 4-1 sul Barracuda; terzo posto per il FantaChelli. La manifestazione ha permesso di raccogliere 370 euro.

“E’ bello ricordare Marco, continuare a farlo per il 13esimo anno –  commenta il fratello, Emiliano Ghini – è stata una bella giornata di sport, come sempre. Marco amava il calcio, per questo tutti i suoi amici vogliono pensare a lui attraverso il suo sport”. “Siamo riusciti a vincere il torneo – sorride Ghini che è anche un giocatore dell porterò questa bella coppa a Marco. Ringrazio tutti i partecipanti e la Uisp, dando appuntamento al 2020”.

“Siamo arrivati al 13esimo anno – ricorda Biagio Mennillo, uno degli amici di Marco, tra gli  organizzatori del torneo –  abbiamo avuto una bella risposta da parte di tutti, ci hanno aiutato a mantenere il ricordo vivo con lo spirito giusto. Non è facile dopo tanti anni organizzare un torneo e avere una presenza massiccia”. “Il ricordo di Marco – aggiunge Mennillo – rimane vivo ogni giorno, ma questa manifestazione ci aiuta a riunirci e a ritrovarci”.

“Anche quest’anno abbiamo partecipato più che volentieri a questo torneo – afferma Alessio Comandi, player manager del Fantachelli terzo classificato – è stata davvero una bellissima giornata. Siamo arrivati tre volte terzi e una volta secondi, speravamo nella vittoria ma l’importante è continuare a scendere in campo in un appuntamento così speciale”.

“Il tempo passa ma continuiamo a stare tutti insieme per ricordare Marco – conclude Fabio Capodimonte, arbitro e dirigente Uisp – che per tanti anni ha giocato nei nostri campi. Lo teniamo nel cuore e siamo felici di donare il ricavato di questa manifestazione a un’associazione che ci indicherà la famiglia”.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL TORNEO

CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE INTERVISTE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here