A Follonica tre giorni di calcio e solidarietà con il quadrangolare della sanità

0
682

Tre giorni di calcio e solidarietà a Follonica con il quadrangolare della sanità. Le nazionali dei medici, dei biologi, dei farmacisti e dei veterinari scenderanno in campo da venerdì 26 a domenica 28 aprile, con due partite mattutine ogni giorno, in contemporanea al Capannino e al Baldaccheri. In campo sono attesi 120 giocatori. A organizzare il torneo è la nazionale dei veterinari, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Follonica e la Uisp, che fornirà terne arbitrali per tutte le partite.

“Per quanto riguarda il turismo sportivo abbiamo investito tanto sotto tutti i punti di vista – ricorda Andrea Benini, sindaco di Follonica – cercando di attrarre manifestazioni di grande livello. Adesso continuiamo a puntare sullo sport come grande motore di aggregazione e di socialità. Stavolta accogliamo un evento che ha una storia importante, che ospitiamo negli impianti rinnovati della nostra città”. “Tra l’altro – prosegue il primo cittadino – c’è l’idea di valorizzare alcune realtà del volontariato sociale, in accordo con gli organizzatori individueremo delle associazioni del nostro territorio che quotidianamente si occupano di situazioni di fragilità e di povertà del territorio. Attraverso gli introiti di questo torneo potranno sostenere ancora meglio una serie di situazioni di disagio. E infine c’è la collaborazione con la Uisp che negli anni ha dato risultati importanti, permettendoci anche di gestire questioni delicate come quella dei campi di calcio”.

Per il quadrangolare della sanità è l’edizione numero 22. “Da elbano – afferma Stefano Biondi, presidente della nazionale dei veterinari – ho cercato di muovermi per organizzare il torneo in Maremma e abbiamo avuto subito l’appoggio del Comune, della Uisp e del Gavorrano Calcio”. “Oltre all’evento prettamente ludico e sportivo – aggiunge – avremo la parte della beneficenza, che ogni anno associamo agli incontri. E infine l’aspetto culturale, con un convegno sulla resistenza agli antibiotici”. Non mancherà, ovviamente, l’ agonismo. “Direi proprio di no – sorride il presidente dei veterinari – abbiamo vinto più tornei di tutti, ma i medici ci sono vicini. Stavolta organizziamo noi, quindi vogliamo fare bene”.

La Uisp sarà mobilitata garantendo sei terne arbitrali per la manifestazione. “Per noi è un impegno importante, anche se siamo abituati a eventi anche di un certo prestigio – afferma Massimo Ghizzani, vicepresidente del comitato Uisp di Grosseto – E’ comunque un orgoglio essere stati chiamati a partecipare a questo primo evento in Maremma”. “Anche per i nostri arbitri – conclude Ghizzani – sarà un bel banco di prova, ma sono preparati e mi auguro possano fare bene”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here