Passuello e Brunacci vincono al Bozzone, Borzi trionfa nel Trofeo d’Inverno

0
467

Domenico Passuello nella prima partenza, Vincenzo Pisani nella seconda, Luciano Borzi nella classifica generale. Sono i vincitori assoluti del Trofeo d’Inverno di ciclismo amatoriale Uisp, che si è concluso al Bozzone con una spettacolare ultima prova, trofeo Bastione Garibaldi, alla quale hanno partecipato 109 corridori. Troppi, per un’unica partenza, un ottimo afflusso che ha indotto gli organizzatori del Team Marathon Bike, come da regolamento, a optare per la doppia partenza.
Percorso nervoso, con l’ultima salita di Vetulonia che come previsto ha fatto la differenza. Sotto il traguardo al Bozzone si presentano in due: con il livornese Passuello, ex professionista ed ex compagno di squadra di Paolo Bettini, oggi specialista di granfondo, c’è anche il romano Vincenzo Pisani, Vip Team Euronics. Alla fine la spunta il portacolori del Team Cicli Falaschi, poi Davide Martinelli, Sanetti Sport, Federico Bartalucci, Scott Pasquini Stella Azzurra, Damiano Mori, Cicli Falaschi.
Un epilogo simile nella seconda partenza. I due al traguardo sono i grossetani Roberto Brunacci, Sb3 Edilmark, e Luciano Borzi, dominatore del circuito: non c’è volata, con Borzi che lascia il successo all’amico dopo che insieme avevano lavorato molto per ricucire sul gruppetto dei fuggitivi. Poi arrivano Luca Nesti, Cicli Falschi, Francesco Garuzzo, Team Stefan, Giorgio Cosimi, Team Marathon Bike.
Al termine le attese premiazioni, non solo dell’ultima tappa ma anche del circuito: il primo assoluto è Luciano Borzi, vincitore negli M5, poi Franco Bensi, vincitore negli M7, e Chiara Turchi, vincitrice tra le donne. Negli Elitela spunta Damiano Mori, negli M1 Alessandro Guidotti, negli M2 Lucio Margheriti, negli M3 Mario Calagreti, negli M4 Alessandro Chiapparino, negli M6 Luca Nesti, negli M8 Giancarlo Riganelli.
Alla fine molto soddisfatto Maurizio Ciolfi, presidente del Marathon Bike. “Felice che le tappe siano andate bene, senza incidenti – afferma – e che i corridori si siano divertiti. I numeri, con 356 partecipanti alle prove nonostante le condizioni meteo difficili, ci gratificano e ci danno fiducia per le numerose gare che ci aspettano, sempre grazie al supporto di Banca Tema che è un partner insostituibile”.

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA CORSA

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLE INTERVISTE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here