Margheriti trionfa a Vetulonia, Minelli battuto di un capello

0
217

La terza prova del trofeo d’inverno di ciclismo amatoriale Uisp finisce come la prima. Con una volata mozzafiato che rende necessario il fotofinish. Stavolta non di gruppo, ma a due, con Lucio Margheriti dell’Sbr 3 che sotto lo striscione d’arrivo nella rampa di Vetulonia mette un pezzetto di ruota davanti ad Alessio Minelli del Team Marathon Bike.
Il trofeo Bastione Molino a Vento ha dato spettacolo, nonostante le condizioni meteo (pioggia e vento durante tutto il percorso) abbiano messo a dura prova i 66 corridori che sfidando le intemperie si sono presentati alla partenza al Bozzone.

Merito particolare, quindi, per i sei coraggiosi protagonisti della fuga decisiva partita già a una manciata di chilometri dal via. Con Margheriti, umbro di Castiglione del Lago che corre spesso in Maremma e si è accasato con il team Sbr3 proprio per essere protagonista in provincia di Grosseto, e Minelli anche Flavio Municchi, compagno di Margheriti, Mario Calagreti (Team Alpin Effeffe), Simone Zugarini (Ciclistica Senese), Luca Staccioli (Team Stefan). Da dietro il gruppo non riesce a procedere con un’andatura tale da consentire il recupero, così è strepitosa l’azione del grossetano Luciano Borzi (Team Bike Ballero) che tutto solo si riporta tra i primi. Una faticaccia mostruosa che non gli consente, però, di essere lucido nella volata decisiva.

Detto del duello mozzafiato tra Margheriti e Minelli, il terzo posto è di Calagreti, poi Zugarini, Borzi (che si consola con il primo posto assoluto nel circuito) e Municchi. La griglia dei primi dieci è completata da Alessandro Guidotti (Marathon Bike), Luciano Pasquini (Team Bike Ballero) e il vincitore della prima prova, Alessandro Chiapparino (Angolo del Pirata).

Percorso molto bello e tecnico, ottima l’organizzazione del Team Marathon Bike sotto l’egida Uisp. Domenica ultima tappa del trofeo, ancora al Bozzone.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA CORSA

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLE INTERVISTE

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here