Rafting, sup e trekking a scuola con Uisp e Terramare

0
142

Gli sport d’acquaviva e il trekking entrano in classe con il progetto della Uisp all’istituto Fossombroni di Grosseto. “Sport di fiume, di mare e di montagna” è realizzato attraverso gli istruttori dell’associazione Terramare e sarà coordinato da Maurizio Zaccherotti, presidente dell’associazione e vicepresidente Uisp Grosseto.

Il corso prevede lezioni teoriche e pratiche di trekking, soft rafting e sup. Parteciperanno le classi quarta D con il rafting, quarta F con il sup e quarta E con il trekking. Le lezioni saranno nei mesi di febbraio e marzo e avranno il loro culmine con Vivifiume.
Nel progetto coordinato da Maurizio Zaccherotti saranno coinvolti i docenti di educazione fisica Amedeo Gabbrielli, Giovanni Gelli e Gabriella Corzani

“Lo stand up paddle, sup – spiega Maurizio Zaccherotti – è una variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola, utilizzando una pagaia apposita per la propulsione. Il rafting è una discesa fluviale su un particolare gommone autosvuotante chiamato raft. L’equipaggio governa l’imbarcazione tra le rapide grazie alle pagaie. L’escursionismo si svolge in montagna o comunque in un ambiente naturale, e può essere accompagnata da attività naturalistiche quali il birdwatching, l’osservazione di specie botaniche o anche la visita di monumenti o fenomeni naturali posti lungo il percorso”. “L’idea – aggiunge Zaccherotti – è quella di rivolgersi ai più giovani, intanto per trasmettere loro quei valori di rispetto della natura propri dello sport per tutti. Poi per poter formare nuovi istruttori”.

Il primo incontro, nell’aula magna del Fossombroni, è servito alla Uisp per spiegare agli studenti il percorso che li aspetta. “Siamo particolarmente felici di questa nuova collaborazione con la Uisp – afferma Amedeo Gabbrielli – è un modo di arricchire ulteriormente l’offerta didattica della nostra scuola”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here