Il Grande Giro della Maremma diventa un “cammino” per la mobilità dolce

0
1101

Il Grande giro della Maremma diventa un “cammino” per la mobilità dolce. Dopo vari sopralluoghi svolti in condizioni di tempo proibitive tra vento, gelo e pioggia, il progetto ha subito vari cambiamenti su indicazione delle autorità comuni competenti.

“Nel corso degli ultimi due mesi – afferma Giovanni Pettinari, responsabile cicloturismo Uisp Grosseto – Il Grande giro della Maremma, il triplice percorso a fondo misto sterro e asfalto lontano dalle vie maestre, ha avuto tanti incontri. Il progetto sostenuto dai comuni attraversati piace anche agli organi preposti della Regione Toscana. Abbiamo ancora del lavoro da svolgere, quindi l’evento “Maremma Challenge”, con il nuovo Regolamento Randonnè Uisp opportunamente studiato, viene rimandato a data da destinarsi.

Nel corso dei mesi di aprile e maggio, tempo permettendo, verranno organizzare cicloescursioni promozionali lungo tratti suggestivi di ognuno dei tre circuiti e zone limitrofe perché dopo tanto impegno tutti ci meritiamo di pedalare con serenità attraversando luoghi ricchi di testimonianze del passate e dove abbiamo sperimentato di persona che la natura regna sovrana”.

Questi gli appuntamenti:

7 aprile Vivifiume Ombrone Paganico circuito di medio impegno 30 km circa

8 aprile Vivifiume Ombrone Arcille circuito mediamente impegnativo 44 km

14 aprile da Grosseto – Punta Ala e ritorno, un circuito di Km 86 mediamente impegnativo.

25 aprile da Grosseto Porrona e ritorno. Ci uniremo al pranzo organizzato con i Trekkers dalla Pro Loco. 90 km circa, impegnativo.

27 aprile circuito Arcidosso – S.Fiora – Monte Labro

6 maggio  Grosseto – Scansano – Orbetello

13 maggio Bike & Wine a Cinigiano

20 maggio Le vie delle miniere – Gavorrano

 27 maggio Lungo i sentieri del minatori – Ribolla

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here