Balducci torna padrone della Granfondo dell’Argentario: festa con 1.100 corridori

0
1025

Mirco Balducci si riprende lo scettro nella Granfondo dell’Argentario. Il campione italiano domina la dodicesima edizione della corsa, tornando al successo dopo aver lasciato il gradino più alto del podio, nel 2017, a Federico Rispoli. Comunque ottima la prova del portacolori del Gc Argentario, che nonostante un salto di catena e una foratura, ha conquistato un prestigioso secondo posto precedendo Cristiano Taliani (Haibike Lawley). Balducci è stato autore di una gara in solitaria, condotta in testa fin dalle prime battute di corsa. Sul percorso di 44 chilometri, per quanto riguarda la classifica assoluta femminile, il successo è andato a Pamela Rinaldi (Ciclissimo Bike), che ha superato Mariangela Roncacci (Race Mountain Folcarelli) e Francesca Buonfiglio (Bike Garage).

Per il campionato italiano dell’Aeronautica Vito Cordasco ha preceduto Colletti e Liberati. Il colonnello Marco Lant, Comandante del Quarto Stormo, ha premiato i suoi atleti. Per il campionato italiano Aniac (Associazione nazionale ingegneri e architetti ciclisti) la vittoria è andata a Francesco Fiorentini, che ha preceduto Matteo Rossi e Fabrizio Bisconti.

Grande il successo della gara con la partecipazione di 1.100 corridori, con un movimento complessivo al seguito di più di 2000 persone. “Anche quest’anno – dice Maurizio Rosi, presidente del Gruppo Ciclistico Monte Argentario, la società che ha organizzato l’evento – si è confermata la straordinaria partecipazione di una moltitudine di volontari che sono entrati a far parte dell’organizzazione della gara e che tra uomini e donne erano circa novanta. Il Gruppo Ciclistico, che mi onoro di rappresentare, con grande serietà e professionalità, è riuscito a raggiungere, ancora una volta, tutti gli obiettivi che si era proposto alla vigilia della manifestazione, dando la priorità assoluta all’ospitalità di tutti gli atleti e dei loro familiari”.

“Questi, provenienti da ogni parte d’Italia – aggiunge – hanno ricevuto grande accoglienza da tutta l’organizzazione, dal loro arrivo fino alla partenza. La partenza della gara, è stata data, in una giornata di sole, alle 9,30 dal lungomare dei Navigatori di Porto Santo Stefano dal vicesindaco di Monte Argentario Priscilla Schiano. I concorrenti sono arrivati da tutta Italia anche grazie al rinnovato abbinamento con il campionato italiano Aeronautica e per la prima volta dallo svolgimento del campionato italiano ingegneri e architetti. L’assessore allo sport Fabrizio Arienti e il vicesindaco Priscilla Schiano, hanno sottolineato l’importanza della manifestazione ringraziando tutti i partecipanti alla manifestazione. Il consueto ricco pasta party è stato servito, anche questo anno, nei pressi del palazzetto dello sport, con grande soddisfazione di tutti i partecipanti alla manifestazione”.

“Nelle poche cadute – prosegue – sono sempre intervenuti con professionalità e tempismo i soccorritori della Croce Rossa Italiana del comitato locale di Porto Ercole e quelli della Confraternita della Misericordia di Porto Santo Stefano, coadiuvati dai sei Medici, Marco Solari, Sebastiano Serrao, Giorgio Rizzardi, Claudio Marcucci ,Renato Tulino ,Mario Alfinito . Ottime le impressioni di tutti i concorrenti che ci hanno dato appuntamento alla prossima edizione e si sono augurati di poter rivisitare il nostro territorio in altre circostanze, magari con un ulteriore ampliamento del periodo di permanenza in occasione dell’edizione del 2019”.

La Uisp ha partecipato con i propri giudici Alessandro Vasconi, Carlo Spinatelli e Carlo Melani.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELL’ARRIVO

CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE INTERVISTE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here