Marcia Verde, sull’edizione dei record c’è la firma di Boscarini e Stankiewicz

0
209

Jacopo Boscarini e Katerina Stankiewicz vincono ancora in coppia nel Trofeo Corri nella Maremma, non è una novità, ma nella Marcia Verde i coniugi terribili del podismo maremmano tagliano entrambi prestigiosi traguardi. Per la Polacchina è il successo numero 40 nel circuito provinciale Uisp: Katerina è nettamente la più titolata, visto che la seconda, Daniela Marchetti, è a quota 9 successi. “La condizione inizia a migliorare e spero che nelle prossime gare posso raggiungere il top – afferma la vincitrice, atleta di punta del Team Marathon Bike (CLICCA QUI PER LA SUA VIDEO INTERVISTA) – questa era una corsa che mi piaceva molto perché mi ricorda i percorsi amiatini e sono felice di aver fatto bene”.

Al marito il successo di Roccastrada permette di chiudere il cerchio visto che ora Jacopo, insieme a Joachim Nshimirimana, è l’unico podista ad aver trionfato in tutte le classiche che vantano più di 40 edizioni in Maremma: la Scarpinata di Porto Ercole, la Marcialonga Sovana-Sorano, la Marcia del Capercio ad Arcidosso e, appunto, la Marcia Verde con partenza e arrivo nel cuore di Roccastrada. Il portacolori dell’Atletica Costa d’Argento stavolta ha trovato un avversario speciale in Fabio Tronconi, l’attesissimo padrone di casa specialista nelle maratone che però non poteva mancare sulle sue strade. “Fabio è un avversario molto bravo – conferma Boscarini (CLICCA QUI PER LA SUA VIDEO INTERVISTA) – anche se il suo terreno migliore è un altro oggi ha fatto una bella gara. Gli faccio i complimenti perché corre poco nel circuito, ma quando lo fa lascia sempre il segno. E dico bravi anche ai miei compagni di squadra, uomini e donne, che hanno monopolizzato le prime posizioni. Era la prima volta che venivo a Roccastrada, non solo come gara ma anche come paese, e devo dire che questa corsa mi piace molto”.

Primo Boscarini, secondo Tronconi quindi, al settimo podio nella sua Roccastrada dove ha vinto nel 2011. Il pomeriggio di festa in casa Tronconi è completato dalla sorella Elena che si impone nella non competitiva di sei chilometri; la gara maschile è invece vinta da Daniele Tonetti, altro roccastradino. “Sono molto felice per aver fatto bene davanti alla mia gente – sorride Tronconi, protagonista con il Marathon Bike sulla distanza regina dei 42,195 chilometri (CLICCA QUI PER LA SUA VIDEO INTERVISTA) – e considerando che per preparare la maratona dell’8 ottobre a Carpi sto facendo allenamenti lunghi e ho perso un po’ di velocità in gare come queste, penso anche di aver ottenuto un buon tempo. Ho iniziato a correre la Marcia Verde da bambino, ho saltato soltanto l’edizione dello scorso anno perché mi sono sposato, il percorso è stato reso un po’ più semplice anche se resta piuttosto duro. Più spesso nel Corri nella Maremma? Dopo Carpi penso di sì, sicuramente sarò in Feniglia”.

Il podio è completato da Davide Bernini, Atletica Livorno, poi Iacopo Viola e Flavio Mataloni, Atletica Costa d’Argento, Paolo Merlini del Team Marathon Bike, Francesco Sbordone del Quarto Stormo, Fiorenzo Costanzo, Atletica Costa d’Argento, Gerardo Luigi Ranica, Asd Runner Team, Marco Bulleri, Atletica Rivellino. Tra le donne, Stankievicz precede invece il duo dell’Atletica Costa d’Argento composto da Marika Di Benedetto, vincitrice nel 2016 della Marcia Verde e Angela Mazzoli, che bissa il podio della scorsa edizione. “Avevo ancora nelle gambe le fatiche di Arcidosso visto che non sono più giovanissima – spiega Mazzoli (CLICCA QUI PER LA SUA VIDEO INTERVISTA) – ma io non mollo e mi do da fare, cercando di stare dietro alle mie rivali. Sono felice per la mia condizione anche perché la stagione in albergo è dura, è difficile battere le top runner come Katerina ma un terzo posto va benissimo”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA GARA

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

Ottimo successo per la Marcia Verde che fa registrare il record di partecipanti con 93 in gara della competitiva, ai quali vanno aggiunti i 20 della non competitiva e i 35 bambini. “Quattro anni fa non c’erano più di venti persone al via – spiega Maurizio Ciolfi, presidente del Marathon Bike che ha organizzato la corsa assieme al Comitato Festeggiamenti di Roccastrada, con il supporto della lega atletica Uisp – siamo felici di come questa gara sta crescendo e ci auspichiamo che possa continuare a farlo visto che attraversa un paese così bello e importante”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here