l’Edilmark fa festa nel Mundialito Pro: 6 a 4 contro l’Fc Labriola 1931

0
1260

EDILMARK – FC LABRIOLA 1931  6 – 4

 

EDILMARK: Soro, Chinellato (2), Faenzi, Maggio, Cosimi (2), Bifini, Falciani (2). All. Biliotti.

FC LABRIOLA 1931: Allegro, Massieri, E. Breggia, F. Breggia, Martellini, Masini (1), Corridori (1), Ricci (2). All. Parisotto, dir. Fallani.

ARBITRI: Massimo Ghizzani, Fabrizio Pellegrini

RETI: 5’ Masini, 12’ Corridori, 15’ e 17’ st Falciani, 17’ e 19’ Chinellato, 23’ e 3’ st Ricci, 25’ e 1’ st Cosimi.

GROSSETO Al termine di una gara emozionante e tirata fino ai minuti finali (CLICCA QUI PER GLI ULTIMI MINUTI DELLA GARA), l’Edilmark si aggiudica la finale del Mundialito Professionisti battendo per 6 a 4 l’Fc Labriola 1931, formazione che comunque archivia in maniera più che positiva questa esperienza.

Forse il rammarico dei grigi sarà quello di non essere riusciti a gestire il doppio vantaggio accumulato nel primo spicchio di gara: al 5’ è Masini, al termine di un’azione caparbia, a spezzare l’equilibrio, poi Corridori, grazie anche a una deviazione, timbra il gol del 2 a 0. Allegro, dall’altro lato del campo, ipnotizza i primi tentativi dei neri. Subìti i due schiaffi, l’Edilmark reagisce con il piglio della grande squadra, ribaltando il parziale in quattro minuti: Falciani (CLICCA QUI PER L’INTERVISTA), con una stoccata da fuori, mette a referto l’1 a 3, poi due belle trame di squadra liberano alla conclusione Chinellato che porta il match sul 3 a 2. Le emozioni della prima frazione non finiscono qui, con Ricci che riporta le squadre in parità con un calcio di punizione, ma, proprio allo scadere, Cosimi riporta in avanti i suoi con un tiro libero. Il primo tempo va quindi in archivio con il punteggio di 4 a 3.

L’inizio della ripresa vede ancora accendersi i due cannonieri principe del torneo, ovvero Cosimi e Ricci, con un botta e risposta che porta la gara sul 5 a 4. A questo punto l’Edilmark riesce ad allentare la pressione dei grigi con un discreto giro palla, fino al gol di Falciani al 17’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, che porta Chinellato e compagni sul doppio vantaggio: 6 a 4. L’Fc Labriola non ci sta e, seppur l’azione non sia più brillante come quella del primo tempo a causa della stanchezza, si porta generosamente in avanti a caccia del gol che riaprirebbe la partita. Ma negli ultimi minuti Giuseppe Soro (CLICCA QUI PER L’INTERVISTA) alza la saracinesca, neutralizzando un tiro libero e sventando altre due pericolose minacce. L’Edilmark conquista così il primo posto, mentre l’Fc Labriola 1931 si consola con il premio di miglior difesa. Capocannoniere del torneo Matteo Cosimi con 21 gol, mentre la Coppa Disciplina va al Real Saragozza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here