Antiche Ferrovie e ciclovia tirrenica: tappa a Baccinello

0
1159

Come secondo appuntamento per la promozione della Ciclopista Tirrenica e dei “percorsi della memoria” di Maremma, lunedì 28 marzo “Dalle antiche ferrovie alla ciclovia tirrenica” irrompe nei Festeggiamenti del Centenario dell’apertura delle Miniere di Baccinello.
E’ una gita fuoriporta aperta a tutti coloro che ne faranno richiesta, sia cicloescursionisti che coloro che vorranno raggiungere Baccinello in auto. Per partecipare è necessaria la preiscrizione con la quale è possibile prenotare la visita guidata alle famose miniere, il pranzo a prezzi di favore ed il rientro a Grosseto con servizio navetta per i biker (info Uisp Grosseto). Possono partecipare i possessori di tesserino anno 2016 delle società iscritte al Coni per le attività ciclistiche o i soci Fiab.
Alle 8,30 il luogo di ritrovo e iscrizione è in piazza Barzanti a Grosseto con partenza alle 8,45.
La cicloescursione di 47 chilometri totali di media difficoltà, richiede una bicicletta mountainbike ben preparata per affrontare lo sterrato, un buon allenamento e buona attitudine alla guida del mezzo su fondo accidentato. L’arrivo è previsto a Baccinello intorno alle ore 13.
A Baccinello sarà effettuata una sosta pranzo per i ciclo-escursionisti e per tutti coloro che vorranno partecipare ai festeggiamenti raggiungendo Baccinello in auto. E’ possibile visitare la mostra della Miniera e dell’Ominide organizzata dalla Pro loco di Baccinello, in occasione del centenario dell’apertura della Miniera.
Il ritorno è con servizio navetta per coloro che avranno effettuato la preiscrizione oppure in bici su asfalto su strade provinciali fino a Istia Ponte (dove è possibile effettuare una deviazione per percorrere un tratto del sedime della ex ferrovia per poi riprendere la sp 159 fino al luogo di partenza). I partecipanti saranno scortati da Accompagnatori in mountain bike con brevetto Ami-Uisp.
Per info Uisp Grosseto, 0564417756, grosseto@uisp.it, Giovanni 3332967530, maremmamobilitaecosostenibile@gmail.com.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here